La chiusure del cerchio. Oltre un secolo di storia della Galleria Russo

a cura di Francesca Romana Morelli

Frutto di oltre sei anni di ricerca e lavoro, il volume racconta oltre un secolo di storia della Galleria Russo, a partire dalla prima sede della galleria fondata al volgere del XX secolo in via del Babuino da Pasquale Addeo, bisnonno dell’attuale titolare, Fabrizio Russo: una storia che si intreccia con lo scorrere delle vicende del Paese, dall’epoca postunitaria, quando l’Italia si deve dare un volto di nazione europea fino al tempo presente.

Attraverso la meticolosa ricostruzione dell’attività di quattro generazioni di galleristi, Francesca Romana Morelli racconta uno spaccato di vita e di storia dell’arte italiana che vede protagonisti i più importanti artisti dell’Ottocento e del Novecento italiano passati attraverso le sale delle varie sedi della galleria.

Dai più noti nomi dell’Ottocento – fra cui, tra gli altri, Antonio Mancini, Francesco Paolo Michetti, Giovanni Boldini, i macchiaioli, proposti da Pasquale Addeo nella galleria di via del Babuino – all’apertura sul mercato internazionale (Franco Russo), dalla grande pittura italiana del dopoguerra, rappresentata da Giorgio de Chirico, che per lunghi anni sarà unito con un contratto di esclusiva a Ettore e Antonio Russo; alla continua ricerca portata avanti da Salvatore Russo (con mostre dedicate a Fausto Pirandello, Franco Gentilini, Renato Guttuso, Ennio Morlotti, Carlo Levi) e proseguita poi dal figlio Fabrizio, che negli ultimi anni continua con successo ad approfondire la ricerca sui grandi nomi del Futurismo italiano. E così “passano” dalla Galleria Russo testimoni dell’arte italiana del calibro di Giacomo Balla, Umberto Boccioni, Gino Severini, Gerardo Dottori, Enrico Prampolini, Carlo Erba, Tato, Thayaht, Mario Sironi, Arturo Martini, Antonio Donghi, Giorgio Morandi, Afro, Felice Casorati, Adolfo Wildt, Mario Mafai, Duilio Cambellotti, Ferruccio Ferrazzi, ma anche Marino Marini, Leoncillo, Mario Ceroli, Pietro Consagra, Mario Schifano, Franco Angeli, Arnaldo Pomodoro, Giuseppe Capogrossi.

Corredato da preziose foto provenienti dagli archivi di famiglia e d’epoca, documenti, un ampio e approfondito regesto dedicato alla collaborazione con de Chirico, oltre cinquecento immagini e centoventi tavole a colori, nelle quattrocento pagine e più del volume, viene ripercorso e ricostruito oltre un secolo di storia del mercato dell’arte in Italia.